COLUMNS
5 Ottobre, 2019
DIGITAL WORKS
3 Ottobre, 2019

INTERVENTI A TEMA: già da piccolo quando mi costruivo i giocattoli, erano interventi a "Tema", mi davo già dei temi, che fosse una macchinina, un gatto o una barca a vela.
L'importante che i miei sogni prendessero forma e la fantasia del gioco mi portasse in altri spazi.
Ma già costruirsi il giocattolo era il gioco, un pò come assaporare il gusto del "viaggio" e non solo la meta.

Anche oggi quando mi danno un tema da sviluppare è un pò come tornare bambino, non è cambiato nulla... solo il tempo.

GATTO
CACCIATORE
atlanti
SIOM
FerrariMarmo
50

RESIDENZA DEGLI ATLANTI: nel grande corso sull'asse Torino-Rivoli, c'è questa installazione formata da 17 Atlanti stilizzati, il materiale imposto dai progettisti del complesso è il Corten, metallo e anche arrugginito? un invito a nozze! adoro lavorare il metallo e amo quella rifinitura così calda e vellutata. Sul momento il lavoro è stato accolto dalla popolazione con smarrimento, ora dopo alcuni anni l'hanno fatto proprio e ne sono gelosi, "il palazzo degli omini" come è soprannominato (anche se son alti sei metri), è diventato un punto di riferimento... "abito lì o ci vediamo lì!", per me un complimento e una vittoria!

atlanti4

Residenza degli Atlanti - Gruppo Bertone/Acqua Sant’Anna/2011
Arch. Grosso, Mantovani, Menegozzo
welded corten17 sculpture, h about max cm 600 - inch 236,22

ATLANTI1

DETAIL

DISEGNO

STUDIES

atlanti2

WORKS IN PROGRESS

atlanti3

WORKS IN PROGRESS

atlanti7

WORKS IN PROGRESS

LAV2

WORKS IN PROGRESS

WORKS

WORKS IN PROGRESS

works2

WORKS IN PROGRESS

atlanti5

MOUNTING

TERRITORIO E SACRALITÀ: ho pensato di sintetizzare il concetto in una “Croce di Pane” che racchiude molti significati come la fatica del lavoro, i prodotti della terra, etc. Accostando pani secchi plasmati come uno scultore dall’ingegno dell’uomo e accostandoli come fossero pietre, fanno pensare automaticamente anche al “Corpo di Cristo”. Al vertice il Vino che è “simbolo” del territorio Langarolo, ma anche il sangue di Cristo nel Sacro Graal. Ognuno può con la propria sensibilità e vissuto trovare altre relazioni e accostamenti.

PANE1

Territorio e Sacralità/2017
bread, wine, wood, glass
cm 90x186x60 - inch 35.43x73.22x23.62

pane2

GROUPE BOUHYER/NANTES: un piccolo pannello, figlio della grande composizione a parete presente nell'atrio. Un "contrappunto" per spazi più contenuti.

NANTES1

"INDUSTRIAL SYMPHONY" 2019
mixed media on aluminum
cm 90x90 - inch 35,43x35,43
Groupe Bouhyer/Ancenis/Nantes France

NANTES2
NANTES3

FERRARI: "A tutte le Ferrari", ho tagliato, sagomato, battuto a mano fogli di lamiera per ricostruire in scala perfetta pezzi delle FerrarI che hanno fatto la storia, dopodichè li ho saldati tutti insieme per creare una nuova Ferrari "fantastica F.POP", una sorta di Araba Fenice che rinasce dalle sue ceneri.

AtutteFerrari

A tutte le Ferrari/1997
sculpture in painted steel
cm 208x170x70 - inch 81.89x66.93x27.56

CAPPELLA DI FAMIGLIA: è un tema sempre difficile quello d'intervenire in un camposanto, devi sempre metterti in "concorrenza" con "l'intorno", per fortuna l'architettura sulla quale sono intervenuto era pulita e neutra in modo che già lei si staccava dal contesto stratificato negli anni. Ho cercato di fare un lavoro "astratto" anche se la Croce di per se è già iconica, raccontando al suo interno con volumi, spaccature, incisioni, rovi, etc, il percorso che ogni uomo compie nell'arco della sua vita. Per quanto riguarda la Madonna con il Gesù bambino, ho optato per una composizione decorativa che s'ispira alla Secessione Viennese.

tomba1

Family Chapel/2009
lost wax bronze castings

TOMBA3
L1

WORKS IN PROGRESS: HOT WAX WORKING

L3

WORKS IN PROGRESS

L4

WORKS IN PROGRESS: FINISHING TOUCH

L6

WORKS IN PROGRESS: FINISHING TOUCH

L7

WORKS IN PROGRESS

_FOUNDRY5

WORKS IN PROGRESS: WELDING

WELDING

WORKS IN PROGRESS: WELDING

tomba2

WORKS IN PROGRESS: OXIDATION AND PATINATION

croce2

WORKS IN PROGRESS: CRUCIFIX

TOMBA6

WORKS IN PROGRESS: DETAIL CRUCIFIX

TOMBA4

WORKS IN PROGRESS: FOUNDRY

L8

WORKS IN PROGRESS: MOUNTING

AUTOSCULTURE: sono nate guardando le automobiline rotte dei bimbi e ho deciso di tornare per un attimo anch'io bambino. Ho acquistato dei modellini delle auto che più mi piacevano, li ho smontati per poi ricomporli aiutandomi con dell'argilla, rispettando le caratteristiche dei vari disegni. Ho voluto avere un atteggiamento meno da scultore, ma più da archeologo. In seguito li ho fatti fondere in alluminio e diventare dei multipli a tiratura limitata. M'interessava più far fondere un'idea che una scultura. Come si fossero quasi costruiti da soli, appunto Autosculture.

IMG_7897

F40/Autosculture/1997
multiple, limited editions, aluminum casting with a possible marble base
cm 29x29x12 - inch 11,41x11,41x4,72

Autosculture

AUTOSCULTURE/1997
multiple, limited editions, aluminum casting with a possible marble base

AutoscF40

TROPHY MONTECARLO/1997
multiple, limited editions

CONDOMINIO DEL CERVO: Quando mi è arrivata questa commessa, non volevo fare una "pecora" con le corna, anche perchè il cervo dialoga con un'altro esemplare "più storico" al di là del parco sulla Palazzina di Caccia di Stupinigi. Volevo che la forma raccontasse anche la struttura, la muscolatura e i movimenti. Ho approfittato di questa occasione per studiarne l'anatomia, passando ore meravigliose a studiare "rapito" al Museo Regionale di Scienze Naturali, come facevo da ragazzo al Natural History Museum di Londra.

CERVO1

DEER RESIDENCE/1997
galvanized steel

Cervo5

WORK IN PROGRESS: HOT GALVANIZING

Cervo4

WORK IN PROGRESS: HOT GALVANIZING

Cervo2

WORK IN PROGRESS: HOT GALVANIZING

Cervo3

WORK IN PROGRESS: HOT GALVANIZING

PALA D'ALTARE: in questo lavoro, come impianto mi sono ispirato ai Crocifissi sagomati di Cimabue e Giotto, in Santa Croce e Santa Maria Novella a Firenze, considerandole opere veramente importanti per la mia formazione, rileggendo in chiave "astratta" le linee guida, anche se già loro erano in modo sconcertante già "astratti"!

zinco

ALTARPIECE/1995
engraving on zinc